25 Anni di Mani Pulite


Il 17 Febbraio 1992 con l’arresto di Mario Chiesa cominciava la stagione politica conosciuta come Mani Pulite.

Il tutto era iniziato come una serie di inchieste volte allo smascherare gli episodi di corruzione a Milano, ribattezzata Tangentopoli, che molto rapidamente hanno cominciato ad interessare anche le altre città del nord italia, fino ad arrivare a Roma e ai massimi livelli della politica nazionale.

Mani Pulite ebbe un impatto incredibile sull’opinione pubblica: il sistema della corruzione dilagante non era probabilmente un mistero per nessuno, ma vedere per la prima volta la giustizia fare il suo corso, e anche l’avere dei personaggi da ergere al ruolo di eroi – in particolare Di Pietro – fu per la popolazione italiana, e in particolare per la classe media un atto di liberazione.

Mani Pulite avvenne in un momento critico per il mondo, ovvero il collasso dell’Unione Sovietica (Dicembre 1991), la fine della contrapposizione ideologica della guerra fredda e l’avvento della politica post ideologica: nelle elezioni del successivo Aprile infatti i partiti tradizionali persero parecchio consenso mentre la Lega Nord ebbe il suo primo successo.

Il culmine di Mani Pulite fu la fuga di Craxi cominciata simbolicamente il 30 Aprile 1993 dall’Hotel Rapahel.

Mani Pulite fu per l’italia una sorta di rivoluzione nonviolenta: segnò la fine della prima repubblica e generò la nascita di Forza Italia. A parte questo fu un momento di speranza in qualcosa di nuovo e migliore, ma fu probabilmente il prendersela solo con la corruzione dei potenti senza contemporaneamente cedere neppure un passo sulle piccole corruzioni personali diffuse nel popolo italiano il motivo per cui Mani Pulite non ha segnato un vero e proprio cambio di rotta nel modo di intendere la legalità e la giustizia in italia.

Tell on Trump


Gizmodo Media Group ha lanciato questo sito per raccogliere indiscrezioni da “gole profonde” all’interno della amministrazione Trump.

Chi è Gizmodo Media Group? Vi ricordate Gawker media? quel conglomerato di bufalari e gossippari che è fallita per la causa legale conseguente alla diffusione del sex tape di Hulk Hogan. Bene Gawker media aveva una parte sana, dove per “sana” è molto relativo dato che tra i pezzi sani c’è Kotaku, sito di videogiochi noto per tirar su polemiche dal nulla con lo scopo di far click. Bene Questa parte sana è stata separata dalla parte più bufalara e gossippara ed ha formato il Gizmodo Media Group che è stato acquistato da Univision Communications. Chi è Univision Communications? Un enorme conglomerato di canali televisivi, siti internet e altro rivolti alla popolazione ispano americana.

Da qui si può capire perché ce l’abbiano un po’ a morte con Trump. Il segmento di mercato ispano americano in america conta 53 milioni di consumatori, ed è facile capire come chi stia cercando di far business in questo settore veda molto male quello che potrebbe succedere durante l’amministrazione Trump, soprattutto se la popolazione latino americana venisse gradualmente emarginata.

Da qui è facile capire come se un presidente non interpreta il suo ruolo per unire, ma per dividere, la società – in particolare quella che muove i soldi – reagirà molto rapidamente.

Freedom Bundle


Humble Bundle ha lanciato un enorme bundle di giochi, libri, e musica dai quali tutto il ricavato andrà in beneficenza a sostegno di organizzazioni che si occupano di liberà d’espressione e di rifugiati.

Oltre a tutti i proventi raccolti con la vendita Humble Bundle darà altri 300.000$ a queste associazioni: per ora sono stati raccolti più di 4 milioni di dollari.

I titoli più interessanti di questa raccolta sono certamente Sterdew Valley, Subnautica, e The Witness ma posso consigliare anche Mini Metro, Stanley Parable, World of Goo, e Human Resource Machine.

25 Anni di Wayne’s World


25 anni fa usciva nelle sale americane Wayne’s World, il primo film con Mike Myers.

Wayne’s World (Fusi di Testa), basato su uno sketch ricorrente di Saturday Night Live, racconta la storia di Wayne e Garth, due metallari di Aurora, Illinois con uno show di modesto successo sulla televisione civica locale.

Nonostante abbia avuto un successo minore rispetto ai successivi film di Myers per me Wayne’s World resterà un film iconico degli anni ’90, con le sue divertenti parodie e il continuo rompere la quarta parete. A proposito di rompere la quarta parete: oggi festeggiamo anche il primo anno di Deadpool che ha fatto tanto successo lo scorso anno riportando in auge questa tecnica che si era persa negli anni.

La scena che ricorderemo sempre di Wayne’s World è naturalmente questa

Sei mesi di No Man’s Sky


Rieccoci al nostro consueto appuntamento mensile con il più controverso titolo della stagione videoludica 2016-2017.

Cominciamo con le statistiche: 812,136 copie di No Man’s Sky secondo Steam Spy: un numero più basso di quello precedente ai saldi. Immagino che – a parte un po’ di richieste di risarcimento – i numeri di Steam Spy abbiano un ampio margine di errore. Solo il 4.29% degli utenti ha giocato nelle ultime 2 settimane, ovvero meno del numero raggiunto a Novembre prima del Foundation Update. Dal punto di vista delle recensioni abbiamo un 69% di recensioni negative in totale, e 61% negative negli ultimi 30 giorni. Si può dire che l’effetto positivo del Foundation Update si è completamente esaurito.

Nonostante Sean Murray sia tornato al suo silenzio e il canale ufficiale pubblichi più che altro screenshot e cose buffe le indiscrezioni sul prossimo aggiornamento di NMS si fanno via via più insistenti. Quasi certamente il prossimo aggiornamento includerà un All Terrain Vehicle (un fuoristrada) del quale avevamo già avuto indiscrezioni a Novembre, confermate da alcuni dettagli trovati nei file del gioco lo scorso Gennaio. Il Buggy è un altro passo nella direzione contraria allo spirito originale del gioco anzi, si cerca proprio di migliorare l’esperienza del giocatore su un singolo pianeta.

Sul fronte notizie incredibili No Man’s Sky ha ricevuto due nomination per il Game Developer Choice Award rispettivamente come Miglior Tecnologia e premio per l’innovazione… Anche SXSW ha deciso di dare una nomination per il comparto tecnologico di NMS… Mi sembra assurdo che nel 2017 un mediocre sistema di generazione procedurale possa ancora entrare in lizza per alcuni premi, soprattutto se a darli son gli stessi sviluppatori…

E anche per questo mese è tutto.