12 is better then 6

12 is better then 6 è uno shooter con visuale dall’altro ambientato nel vecchio west.

Il gioco per molti aspetti è simile ad Hotline Miami: morte con un sol colpo (sia il protagonista che gli avversari), livelli abbastanza corti, accento sullo stealth, effetti grafici splatter.

Le differenze con Hotline Miami sono la gestione articolata delle armi (occorre armare il cane della pistola, o muovere la leva del Winchester, oltre a ricaricare un colpo alla volta), e la grafica disegnata a mano molto dettagliata ma che a volte mimetizza i nemici, l’IA dei nemici leggermente più furba di quella di Hotline Miami che quindi spinge più ad un approccio più rapido.

La storia riguarda un messicano che ha perso la memoria e per riconquistarla attraverserà tutti i cliché del vecchio West, dall’assalto al treno, agli accampamenti indiani, ai fortini dell’esercito, agli sceriffi corrotti, e persino i minatori cinesi.

La storia non è particolarmente memorabile e naturalmente il tutto si concentra sul gameplay: il gioco dura circa 6 ore e i livelli sono sufficientemente variati da non venire a noia.

Una volta finito il gioco si accede ad una modalità “infinita” con classifica online per i migliori pistoleri.

Per 7€ penso sia un gioco da aggiungere alla vostra collezione, se vi piace l’azione veloce e il west.