Perché un Kindle retroilluminato?

Pubblicato il 06-09-2011 da Sergio Longoni

Techcrunch ha collaudato il nuovo Kindle e non è certamente quello che mi sarei aspettato.

Amazon dopo aver portato avanti la causa dell’e-ink creando un lettore di ottima qualità dal prezzo contenuto e dopo essersi fatta “inseguire” da Apple nel mercato dei tablet (più o meno) ha deciso di cambiare rotta e inseguire il successo di iPad proponendo un tablet multitouch retroilluminato da 7 pollici con sistema operativo Android customizzato il tutto creando un prodotto molto simile al fallimentare Blackberry Playbook o al Nook Color.

Perché l’e-ink non basta più ad Amazon? Amazon potenzialmente può vendere molto di più dei soli libri: film e serie tv, musica, riviste e persino applicazioni. Per questo motivo l’unica soluzione attualmente praticabile è inseguire l’iPad sperando in una ampia adozione del tablet kindle spinta da una parte dall’ampia offerta di contenuti e dall’altra dal prezzo ancora competitivo attorno ai 250$ ovvero a metà prezzo dell’iPad base.

Per garantirsi questa fetta di mercato Amazon sa bene che deve controllare anche il marketplace delle applicazioni allo stesso modo di Apple, per questo motivo il nuovo Kindle pur essendo su base Android sarà incompatibile con l’Android Market per la gioia degli sviluppatori che dovranno passare anche il processo di approvazione e vendita di Amazon se vorranno raggiungere anche questo device.

Il nuovo Kindle dovrebbe montare appena 6 GB di memoria (spero espandibili via USB), contro i 16 GB della versione base dell’iPad: questo renderebbe il Kindle un “Cloud device” ovvero un dispositivo da mantenere sempre connesso a internet per fruire in download dei contenuti. Questo però si scontra con la limitazione del primo modello che verrà messo in vendita, ovvero l’avere solo la connessione WiFi.

Con poca memoria, nessuna connessione telefonica e tutti gli svantaggi degli schermi retroilluminati e della durata inferiore delle batterie (rispetto all’e-ink) per chi vuole semplicemente leggersi un libro o un giornale questo dispositivo mi sembra essere poco più che un prototipo messo in vendita per cercare di accaparrarsi una fetta del mercato dei tablet prima che sia troppo tardi.

Amazon starebbe lavorando anche ad un tablet ibrido multitouch e-ink, ma è ancora lontana dal completarlo e quindi per questa stagione ci ritroviamo il Kindle Retroilluminato.

Per quanto mi riguarda come non sono attirato dall’iPad o dei tablet in generale anche questo nuovo prodotto non mi convince: continuo a preferire e a trovare più utile il kindle classico, quello che è poco più di un lettore di ebook.


Trackback | | Stampa

Un Commento a “Perché un Kindle retroilluminato?”

  1. Wow that was odd. I just wrote an incredibly long comment but after I clicked submit my comment didn’t show up.

    Grrrr… well I’m not wrting all that over again.

    Anyway, just wanted to say superb blog!

    Visit my webpage; ladies golf bags amazon – http://singlestnt.com -

Lascia un commento