I Guardiani della Galassia vol 2: Recensione

Siamo arrivati al secondo capitolo del successo più inaspettato della Marvel: I Guardiani della Galassia.

La trama è simile a quello che succede in ogni campagna di Dungeons & Dragons con giocatori casinisti. Naturalmente il tutto è costruito con lo scopo di creare situazioni buffe e paradossali. Non sto ad addentrarmi troppo nella trama se non per dirvi che si parlerà nuovamente di famiglia, amici, e amore. Vecchi nemici diventeranno nuovi alleati e l’universo rischierà un’altra volta di essere distrutto, solo per essere salvato all’ultimo momento dalla squadra di eroi più improbabili della galassia.

Il film quindi è godibile anche se la trama non è per nulla elaborata: la novità principale baby groot che si prenderà il suo spazio fino dalla sigla di inizio. Completa il tutto un bel finale.

La colonna sonora ancora una volta è un awesome mixtape di canzoni anni 60/70/80

Come ogni film Marvel aspettatevi gli aftercredit: questa volta sono ben 5 quindi non alzatevi dalla poltrona fino al logo Marvel in grande.