Mod a Pagamento

Una delle novità più rilevanti dell’E3 di quest’anno è stata il nuovo tentativo da parte di Bethesda di introdurre i mod a pagamento attraverso il programma Creation Club.

In realtà quando si va a vedere di cosa si tratta il Creation Club è più che altro un sistema per creare nuovi contenuti per il gioco partendo da un finanziamento della stessa Bethesda, quindi stiamo parlando più che altro di vere e proprie espansioni, o DLC, selezionate, finanziate e gestite dalla stessa azienda produttrice.

Naturalmente questa decisione riguarderà alcuni degli attuali modder che potranno decidere di creare un prodotto professionale collaborando direttamente con il distributore, però in questo caso siamo molto lontani dal vecchio tentativo di monetizzazione dei mod sempre proposto da Bethesda.

In entrambi i casi siamo comunque lontani dal fenomeno delle espansioni di terze parti che ha fatto il successo di numerosi titoli di simulazione, in particolare quello che fu Flight Simulator di Microsoft. Altre case vorrebbero replicare un simile successo, mantenendo comunque nel contempo il controllo del marketplace, ma per il momento solo Dovetail sembra aver trovato (parzialmente) la ricetta giusta con Train Simulator.

Quindi non è la fine dei mod gratuiti, che soprattutto nel caso di Bethesda hanno assicurato il successo di giochi altrimenti mediocri. Si tratta solo di un altro capitolo nella creazione dei contenuti aggiuntivi. Capitol che potrà essere valutato solo tra qualche mese.