Aru in maglia gialla

Continua l’impresa di Fabio Aru al giro di Francia.

Una gara lunghissima con ritmi sempre alti che si è decise negli ultimi 400 metri, praticamente di muro.

Fabio Aru è scattato per primo ma è arrivato terzo, però questo è stato sufficiente a strappare la maglia gialla a Kris Frum che non ha retto il ritmo dell’ultimo scatto arrivando con 21 secondi di ritardo.

Il Tour naturalmente è ancora lungo e ma probabilmente tutto verrà deciso il 20 luglio sull’Izoard.

Undici Mesi di No Man’s Sky

Ad un mese di distanza dalla primo compleanno di No Man’s Sky è arrivata la conferma del prossimo aggiornamento, probabilmente in Agosto.

Ma prima di tutto vediamo come è andato nell’ultimo mese il gioco.

Nonostante i saldi estivi il numero di copie vendute è ancora fermo a 857.000, quindi sostanzialmente invariato dallo scorso mese. Nonostante questo i giocatori attivi nelle ultime due settimane sono il 6.26% e questo numero è risalito dal 22 Giugno, ovvero la data di inizio dei saldi Steam, quindi è facile immaginare che qualche migliaio di giocatori abbiano approfittato dei saldi per acquistare il gioco.

Il 55% delle recensioni negli ultimi 30 giorni è stato positivo, mentre a livello generale la percentuale rimane immobile al 68% di recensioni negative.

Come avevamo visto il mese scorso si sta giocando un ARG sul tema di No Man’s Sky che è arrivato ad una conclusione, ovvero questa lettera che annuncia in modo velato la possibilità di un aggiornamento per il gioco nel mese di Agosto, e nel mentre il proseguimento dell’ARG.

Naturalmente non si sa ancora cosa riguarderà l’aggiornamento, ma le supposizioni più accreditate sono qualcosa di legato alla storia, e soprattutto la ristrutturazione del sistema di combattimento e l’introduzione delle fazioni. Come al solito la comunità di NMS è saltata a bordo dell’Hype Train che sta correndo ancora una volta a tutta velocità verso il 9 agosto, ovvero la data del compleanno del lancio Americano per Playstation.

Le aspettative saranno soddisfatte: impossibile.

Impossibile perché esattamente come un anno fa Hello Games non ha imparato la lezione e continua a portare avanti il mistero invece di far vedere a cosa sta lavorando – come farebbe qualunque studio, soprattutto dopo essersi bruciato per aver creato false aspettative. C’è la speranza però che al di fuori delle aspettative questo aggiornamento porti qualcosa di nuovo, e – anche se penso che questo gioco abbia dei problemi di fondo che non possano essere risolti con aggiunte incrementali – magari riconquistare la fiducia di quel 68% di delusi.

Sulla censura dei simboli nazifascisti

Tra i tanti dibattiti estivi ci ritroviamo a discutere della nuova proposta di legge contro l’apologia di fascismo. Allo stato attuale la Legge Scelba ha una applicazione molto limitata dato che non contrasta neppure la formazione di associazioni o partiti fascisti, come ad esempio Fascismo e Libertà mentre la successiva Legge Mancino sulla carta dovrebbe essere in grado di intervenire su casi come quello della spiaggia fascista di Chioggia, ma purtroppo non interviene neppure su casi molto più eclatanti.

Si tratta quindi di scrivere una legge più stringente, e soprattutto di applicarla: la Germania ha una legge molto stringente sui simboli legati al fascismo, e questo porta ad una enorme censura nei media, come ad esempio nel caso dei videogiochi

Questo però non ferma le formazioni neonaziste che son presenti e visibili anche in Germania, perché è praticamente impossibile vietare efficacemente le idee in un sistema democratico (mentre è estremamente facile vietare le idee in un sistema totalitario e arbitrario).

Per questa ragione mi chiedo se sia veramente il caso di andare a complicare questo aspetto della legge rischiando di ottenere da una parte una limitazione nella libera espressione dei media – anche di quelli dove fai tiro al bersaglio dei Nazisti – e dall’altra però legittimi e ripulisci i neofascisti facendogli adottare nuovi nomi e nuovi simboli, come nel caso di Pepe the frog e gli Altright.

Film Su RayPlay

Probabilmente conoscerai già RaiPlay: il sito internet attraverso il quale la Rai mette a disposizione le repliche della programmazione ordinaria e una raccolta dei programmi televisivi e dei telefilm prodotti dalla Rai in passato.

Quello che forse non sai è che su RaiPlay è disponibile anche una raccolta di film molto interessante: non solo film italiani classici e cult di varia estrazione che spaziano da Novecento di Bertolucci, a Eccezzziunale Veramente, a Milano Odia: la polizia non può sparare, ma anche film stranieri più recenti come The hurt locker, e Le Idi di Marzo.

Ci sono anche film quasi completamente perduti come la versione animata de Il Signore degli Anelli.

Tutto questo è accessibile in streaming senza registrazione, e senza interruzioni pubblicitarie (c’è però uno spot all’avvio del video).

Peccato solo che al momento RaiPlay non sia ancora compatibile con molte delle smart TV (dovrebbe essere compatibile con Samsung) e che il lettore alle volte perda la connessioni, ma sono effettivamente problemi risolvibili che potrebbero permettere alla Rai l’ingresso nel mercato on demand.