Perché Hollywood è ancora così maschilista?


In occasione dell’8 Marzo vorrei occuparmi di una questione culturale che passa sempre inosservata.

Perché Hollywood è ancora completamente maschilista? Il test di Bechdel è un sistema semplice per definire se un film è maschilista.

Un film non è maschilista se risponde a queste tre regole

  1. Ci sono più personaggi principali femmine
  2. Questi personaggi parlano tra di loro
  3. Questi personaggi parlano di cose che non siano gli uomini (amore) o i bimbi (famiglia)

Ripensando ai film di successo Hollywoodiani è facile vedere quanti pochi siano quelli che corrispondono a questa caratteristica. Nei film degli Avengers i due personaggi femminili (Witch e Black Widow) a malapena parlano tra di loro; negli ultimi due Guerre Stellari i personaggi principali sono donne ma in Rogue One le uniche discussioni tra donne sono un breve passaggio madre e figlia, e un dialogo tra la protagonista e Mon Mothma mentre in The Force Awakens c’è il solo dialogo tra Rey e Maz Kanata.

L’unico blockbuster che passa saldamente questo test è Ghostbusters, che è stato linciato a prescindere per la scelta del cast femminile (non che poi la qualità del film abbia fatto rimpiangere il linciaggio a priori).

Perché Hollywood al giorno d’oggi racconta ancora solo storie di uomini? Perché è così difficile immaginare un film con attrici che non interpretino il ruolo della donna al modo di Puffetta nei Puffi?