Primo editor di Partiti

Oggi ho cominciato a lavorare sull’editor di partiti: ho deciso prima di cominciare di portare gli argomenti del dibattito politico a 10 in modo che ogni partito potesse ordinarli per importanza decrescente. Per ogni tema politico ci sono 2 possibili posizioni (ad esempio Nazionalismo vs. Internazionalismo) e 9 livelli da -4 (completamente a favore della prima posizione) a 4 (completamente a favore della seconda posizione) e naturalmente 0 come posizione neutra.

Ho quindi generato tramite un foglio di calcolo una prima versione dell’editor in modo da poter generare più rapidamente i partiti, che per ora sono ancora hardcoded.

Ecco l’editor

Per utilizzarlo potete scaricarlo e aprirlo con excel (o equivalenti) oppure creare una copia in google docs.

I campi editabili sono quelli in giallo, occorre assicurarsi di non ripetere su due righe i valori della prima colonna: se un valore è duplicato verrà segnalato con il colore bianco nella cella della seconda colonna. Una volta completato il codice da inserire nel programma sarà presente nel terzo foglio.

Come dicevo ieri le elezioni non hanno ancora le soglie di sbarramento: dovrei riuscire ad implementarle domani per quindi cominciare a pensare al formato di salvataggio per i file dei partiti.