Provando H1Z1

Non provo spesso giochi free to play, ma occasionalmente gli shooter multiplayer mi divertono a patto che le partite siano sufficientemente veloci. In questo periodo sta andando molto di moda la modalità “Battle Royale” resa famosa da PUBG che può essere riassunta con

  1. I giocatori arrivano su una larga mappa, solitamente usando un paracadute
  2. I giocatori devono trovare armi ed altro equipaggiamento
  3. Il campo di gioco mano a mano si riduce
  4. L’ultimo giocatore sopravvissuto vince

H1Z1 contiene tutti questi elementi e ci aggiunge alcuni veicoli, una semplice modalità di crafting, e alcuni rifornimenti paracadutati dal cielo con lo scopo di attirare i giocatori anche quando il campo di gioco resta sufficientemente ampio.

Oltre a questo il gioco contiene altre modalità, e degli eventi con regole diverse, tipo limitazioni sulle armi.

Ho giocato 10 ore e devo dire che il gioco è molto divertente: il server europeo è molto veloce e sempre pieno di gente, l’attesa per una partita è molto rapida, il livello degli altri giocatori non è così alto da rendere il gioco troppo frustrante, e si riesce molte volte a qualificarsi nei primi 50, e anche a far qualche vittima.

La modalità di monetizzazione per quello che riesco a capire è solo cosmetica, quindi il gioco è una ottima alternativa a PUBG si se vuole provare gratuitamente una battle royale.