Rise of Flight: la lunga campagna

20160915142651_1
Rise of Flight è un simulatore di volo ambientato nella prima guerra mondiale. Penso si possa dire che ad oggi sia il migliore simulatore sul mercato per questo particolare conflitto.

La prima guerra mondiale è stato il primo conflitto in cui sono stati utilizzati gli aerei: all’inizio l’aereo aveva funzione di ricognizione, ma con il passare del tempo sono stati sviluppati i caccia, e i primi bombardieri. Nel corso di pochi anni l’aviazione è cresciuta ad una velocità incredibile.

Rise of Flight riesce a cogliere molto bene questo periodo di transizione simulando in modo abbastanza accurato il comportamento “selvaggio” di queste macchine, e le loro enormi limitazioni. Allo stesso tempo il gioco fa un buon lavoro nel ricostruire il fronte occidentale con le sue infinite trincee.

Questo gioco ha una modalità carriera che permette di simulare la vita di un aviatore durante il periodo tra il settembre 1916 e la fine della guerra: essendo a cento anni di distanza ho deciso di giocare una lunga partita giorno dopo giorno ripercorrendo le gesta di quei primi aviatori, e ho pensato che potrebbe essere interessante prendere spunto da quello che succede nel gioco per andare a scriverne in questo blog.

Questo articolo vuole essere il primo di una – speriamo lunga – serie a tema aviazione nella prima guerra mondiale.