Stranger Things e il Revival

Stranger Things è una serie originale Netflix ispirata ai grandi classici del mistero e della fantascienza degli anni ’80.

Come nel canone delle storie anni ’80 la vicenda si svolge in una sperduta cittadina di provincia e i protagonisti sono principalmente dei bambini e i dei Teenager. Un gruppetto di 4 bimbi si ritrova a giocare a Dungeon & Dragon, ma la stessa sera uno di quei bambini scompare nel nulla mentre stava tornando a casa con la sua bicicletta. Da qui si sviluppa una storia che comprende un mostro, una bimba dotata di ESP, altre sparizioni, esperimenti condotti in segreto dal Governo, e cose del genere.

Avevamo già visto come Mr. Robot sia andato a ripescare molte tematiche, e abbia omaggiato molti film degli anni ’90: Stranger Things fa più o meno la stessa cosa andando ancora più a fondo e riproponendo intere scene di altri film come i Goonies, ET, e Stand By Me.

In questi anni dove Hollywood sembra intrappolata in una eterna serie di remake e storie derivate da fumetti o libri l’approccio di Stranger Things è contemporaneamente una boccata d’aria fresca e un omaggio a tutti i nostalgici.