Ludum Dare 42: Risultati

I risultati di questo Ludum Dare sono stati in gran parte più bassi rispetto a quelli della scorsa edizione. Penso che i giochi in 3D anche a cubetti siano di maggiore effetto rispetto ad un 2D ben fatto. Oppure è la questione di partecipare alla Compo che migliora le valutazioni.

Vediamo

Overall

Da 3397 a 3238: Diminuzione ma comunque sopra le 3 stelle e secondo miglior mio gioco.

Fun

Da 2689 a 3119: concentrarsi sulle meccaniche di gioco ha dato i suoi frutti: gioco più divertente e primo gioco sopra le 3 stelle per la categoria. Ancora molto indietro nella classifica generale, ma comunque in miglioramento.

Innovation

Da 2456 a 3774: il mio cavallo di battaglia. Anche in questa edizione sono riuscito a migliorare il punteggio di innovazione entrando nei primi 130 su 2000.

Theme

da 3429 a 3333: valore in flessione. Pago probabilmente il fatto che il mio gioco non ha una effettiva meccanica di riduzione di spazio ma parte da uno spazio già occupato e crea un puzzle.

Graphics

Da 3181 a 3122: questo risultato mi ha sorpreso, perché ho provato a curare la grafica, pur mantenendola semplice ma bidimensionale. Mi ha sorpreso non tanto che il valore fosse più basso di quello del gioco in 3D, ma di quello di kill the dragon dove la grafica è si più variata e luminosa ma anche molto raffazzonata

Audio

Da 3059 a 1973: Disastro. Qualcuno diceva che è meglio mettere qualche suono elettronico stile 8 bit che lasciare il gioco muto. Si sbagliava. Ritengo che nel mio gioco i suoni siano necessari per fornire un feedback al giocatore, ma c’è bisogno di curarli di più.

Humor e Mood

Anche qua ho dei valori in calo, ma è naturale: il gioco non aveva in effetti alcuna componente umoristica, o qualcosa di “mood” (qualunque cosa sia il mood). Avrei dovuto escludere la valutazione di queste categorie.

Tutto sommato va bene: quasi tutti i valori sono sopra il 3 e le posizioni in classifica sono nella metà alta anche se questo è stato il Ludum Dare con più giochi valutati, tra quelli a cui ho partecipato.

Cyberpunk 2077: Gameplay

CD Project Red ha rilasciato 40 minuti di gameplay della attuale versione del loro nuovo gioco. Il video sembra ricoprire la presentazione data alla stampa durante l’E3.

Da quello che si vede il gioco promette bene. e in particolare molti elementi dell’ambientazione ricalcano molto bene la versione cartacea del gioco.

In particolare come avevo notato in precedenza colpisce il look anni ’80 in particolare nei veicoli, che sembrano dei prototipi degli anni ’70 – ’80 con un aggiornamento tecnologico.

Nel dettaglio il volante dell’auto del fixer che si vede attorno al minuto 14 è praticamente uguale a quello della Aston Martin Lagonda dell’82.

Purtroppo nonostante questo video non sono ancora stati rilasciati dettagli sulla data di uscita.

MondrianCraft: il mio gioco per il Ludum Dare 42

Non è stato facile partecipare al Ludum Dare 42, perché ero nella mia casa di vacanza con un portatile abbastanza datato e una connessione internet traballante. Per questo motivo son particolarmente soddisfatto di essere riuscito a completare un gioco completo.

Preparandomi a questa edizione mi ero ripromesso di creare un gioco con una meccanica vera e propria: ci sono andato abbastanza vicino con questo che è effettivamente una sorta di puzzle con elementi di Minecraft. Sono anche soddisfatto di essere riuscito a creare una grafica che sia qualcosa di un pochino meglio della classica “Programmer art“.

Avremo modo di analizzare nel dettaglio tutte queste cose nel postmortem tra qualche giorno.

Nel mentre: qui puoi giocare al mio nuovo titolo, e qui puoi lasciare una valutazione.

La parte del banco nei Gratta e Vinci

Il Parlamento ha deciso di mettere sui Gratta e Vinci la dicitura “Nuove Gravemente alla Salute”, e per me è una idea sufficientemente cretina.

Una buona idea sarebbe quella di scrivere a quanto ammonta la parte del banco: ovvero sommare quanto è la percentuale che si ottiene sottraendo le vincite dalle giocate.

Con i gratta e vinci è abbastanza facile calcolare quanto si prende lo Stato biscazziere.

Guardiamo il sito della Lottomatica per vedere i dettagli sulle attuali emissioni.

Gratta e vinci da 1 euro Nuovo Portafortuna: totale biglietti 46.080.000, totale premi 27.905.920 € quindi il banco si prende il 39.44% delle giocate.

Quasi il 40% di quello che si gioca rimane al banco, e questo senza considerare la tassazione del 12% sulle vincite eccedenti i 500 euro: è qualcosa di assurdo se si confronta ad esempio con una Roulette (2,70% o 5,3% per quella Americana).

Il mio professore di matematica definiva il gioco d’azzardo come “la tassa su chi non conosce la statistica”, e forse è l’entità di questa tassa che dovrebbe essere scritta bene in grande sui gratta e vinci.

ps: attualmente sui gratta e vinci sono scritte le possibilità di vincita, ma dato che le “vincite” includono anche il premo che è la semplice restituzione della posta, questo numero è parecchio fuorviante.