Ludum Dare 46 in isolamento sociale

Tra meno di 6 ore dalla pubblicazione di questo post inizierà la quarantaseiesima edizione del Ludum Dare.

Anche a questo giro proverò a partecipare e spero nonostante tutto di riuscire a produrre qualcosa in 48 – 72 ore.

Questa edizione è naturalmente molto diversa dal solito perché avviene nel mezzo dell’epidemia di Covid 19 e in isolamento sociale.

L’isolamento sociale potrebbe sembrare un fattore positivo se ci si vuole chiudere in casa per 48 ore producendo un videogioco, ma in realtà una buona parte di questa competizione l’ho sempre dedicata alla meditazione/riflessione nella forma molto semplice di lunghe camminate.

Le lunghe camminate son sostanzialmente escluse, ma probabilmente proverò a camminare attorno al mio palazzo in giardino.

Al di la delle condizioni contingenti a questa edizione la mia idea è provare a produrre qualcosa in 3D per mettere a frutto quello che ho recentemente imparato in Blender.

Non sarà semplice, anche perché non ho ancora creato molto mettendo insieme Blender e Unity, ma i Ludum Dare son proprio questo: occasioni per imparare.

Se volete mettervi alla prova potete entrare anche voi in competizione registrandovi qui.